"L'insolito popolo degli Ainu" di Federico Bellini


C'è una storia, sulle varie etnie che formano il popolo giapponese, che ben pochi in occidente conoscono, quella dell'etnia degli Ainu. Seppure questo nome sia famigliare per chi conosce i fantasy di J.R.R. Tolkien, il quale denominò Ainu gli Dèi che discesi su Arda, divennero i Valar che forgiarono il Mondo, la storia del popolo giapponese degli Ainu risulta essere ben diversa, perché sino ad anni recenti è stato perseguitato e relegato ai margini della società: gli Ainu, rispetto all'attuale etnia nipponica, non hanno la pelle gialla, ma bensì bianca!
Oltre alla pelle bianca o leggermente abbronzata, molti hanno i capelli neri ondulati, occhi bruni, statura piccola, pelosità corporea molto sviluppata più che in ogni altro gruppo umano conosciuto, e dove persino le donne, con un’ideale estetico del tutto particolare, usano tatuarsi i baffi. Si tratta, pertanto, di una popolazione che non ha nulla in comune con quelle asiatiche circostanti, sia dal punto di vista somatico (pelle bianca, occhi non a mandorla, folte barbe) che da quello linguistico e culturale, e sembra piuttosto collegabile alle popolazioni caucasiche.
In base ai reperti archeologici si sa che il Giappone era abitato già dal 30.000 a.C., forse addirittura dal 50.000 a.C. da popolazioni paleolitiche, arrivate dal continente asiatico. I primi colonizzatori, sicuramente un popolo dalla pelle bianca, portò dalla propria patria di origine una conoscenza molto sviluppata, giungendo in Giappone procedendo dalla terra ferma. Infatti, secondo quanto affermano i geologi, fino a circa 12.000 anni fa, l’arcipelago giapponese era unito al continente da due lingue di terra con il quale formava il Mare interno del Giappone, all’epoca un mare chiuso; le due lingue di terra furono poi sommerse dal generale innalzamento del livello del mare al termine dell’ultimo periodo glaciale. La gente che vi si era rifugiata apparentemente non portò con sé nozioni di conoscenza superiore, perché questo popolo viveva di un’economia di raccolta e piccola caccia, conservarono, però, riti affini allo sciamanesimo siberiano.

Singolare, però, è una leggenda del popolo Ainu dell'Hokkaido e che racconta che Okikurumi-Kami (antica divinità Ainu) discese dal Cielo, atterrando presso Maiopira, a bordo di una lucente "Shinta" (Culla Ainu), simbolo della barca solare, Essere che poi insegnò loro il giusto modo di vivere. Nei secoli successivi l'arrivo del loro “Benevolo Dio”, furono spinti verso nord dopo il giungere di un nuovo popolo asiatico e che ad oggi costituisce la progenie dei giapponesi attuali. I nuovi dominatori, gli Yamato, erano una razza guerriera e che, come abbiamo visto nei precedenti capitoli, s’identificava in un tesoro di tre simboli: la Spada, lo Specchio e il Gioiello. Con essa prese avvio la storia dell'Impero Giapponese e il primo leggendario capo di quest’orda, il cui nome postumo è Jimmu-Tenno, fu il capostipite della casata tuttora regnante, conquistando l'intero territorio ad oggi ancora sotto il loro controllo.
Oggi gli Ainu vivono ancora in capanne tipiche dette Kotan, termine che, guarda caso, ricorda il nome di una delle antiche città tocarie presenti nel deserto del Taklamakan. La loro società è organizzata in tribù con un capo detto Kotankorokur, il quale è incaricato nel far rispettare le leggi della comunità e di celebrare i riti religiosi. Gli antichi antenati Ainu della cultura Jomon realizzarono anche strutture megalitiche, alcune intagliate nella roccia, somiglianti a quelle trovate disseminate in varie parti del Mondo, con la forma della porta a trapezio e che si trovano, ad esempio: in Sardegna, nelle tombe Etrusche, nei complessi megalitici in Europa (soprattutto in Gran Bretagna), in Sud America e in molte altre regioni del pianeta. Nella foresta di Nabeyama sono stati rinvenuti, sempre nel 1996, addirittura due Menhir affiancati, elementi del tutto sconosciuti all’attuale cultura giapponese, ma affini all'antica cultura neolitica europea.


 *
"Il Cammino del Viandante" di Federico Bellini
Parte III - Mitogenesi / Approfondimento

Commenti

Post popolari in questo blog

"Il Cammino del Viandante", il nuovo Libro-Corso di Federico Bellini

"Materia, Nebulose, Stelle, Pianeti" di Federico Bellini

"L'Universo" di Federico Bellini

"Chi sono gli Addotti?" di Federico Bellini e A/V