Passa ai contenuti principali

"Non esiste alcuna Liberazione, ma solo il Cambiamento" di Federico Bellini

"Non esiste alcuna Liberazione, ma solo il Cambiamento" di Federico Bellini

In realtà da questa Matrix non si libera nessuno, e vi spiego adesso anche il perché. Come sapete, il mio percorso esistenziale, in questi primi 40 anni, è stato alquanto complesso e tortuoso. Per interessi personali e lavorativi mi sono occupato di molti ambiti, tra i quali la musica, l'arte, la letteratura, infine l'ufologia, la spiritualità, etc., e nonostante questo immenso bagaglio, mi sono accorto di un deficit di fondo che accomuna tutte queste discipline: la loro limitata capacità di discernimento. Sono ambienti chiusi, asfittici, altamente egoici, dove ognuno diventa capofila, caposcuola, maestro, guru, mentore di un'idea, un metodo, di un qualcosa che cerca in ogni modo di imporre agli altri, dimostrandone non solo una precaria utilità, ma persino una non meglio certificata efficienza. Nell'Arte, ad esempio, è tipico il comportamento di quegli artisti completamente assorti nella loro vita bohémien, tra l'altro non di rado distruttiva, non solo per sé stessi, ma soprattutto per gli altri. Prendete un Picasso, come esempio, che a fronte dell'essere un genio assoluto nella sua perenne e lunga ricerca artistica, si è per contro dovuto nutrire (come un vero e proprio parassita) dell'amore e delle attenzioni di innumerevoli donne, muse ispiratrici, e che salvo un singolo caso, sono tutte morte di malattie incurabili, o sole, abbandonate, o che si sono persino suicidate. Un caso tra tanti, troppi, e che come una costante si è sempre riproposta in ogni campo. In ambito spirituale e ufologico non si è certo stati da meno, specie in tempi a noi più recenti. Soprattutto in ambito ufologico, dove il mio passaggio è stato più duraturo nel tempo e nel quale, in un certo qual modo, ho lasciato anche un segno, gli esiti, se vogliamo sono stati a dir poco sconcertanti e ridicoli. A fronte di una mole di ricerche impressionante, tra l'altro riconosciute solo all'interno dell'ambiente (non certo in ambiti accademici), dimostrando così un ulteriore deficit nel riscontrare analogie anche in altri contesti fuori dal proprio confine, e nonostante il fiorire di innumerevoli tecniche, quasi sempre sperimentate sulle ignare persone (quella massa di disperati conosciuti con il termine di "addotti"), ogni figura di riferimento ha sempre voluto imporre le proprie scoperte e l'efficacia del suo operato, nonostante non abbiano mai raggiunto soddisfacenti risultati. A seguito di chissà quante ipnosi, tecniche riprese da una certa PNL spicciola, o altre inventate di sana pianta, non si è mai verificato un cambiamento così radicale (o epocale) nella società, il tanto paventato cambio di paradigma, ma soprattutto, ad oggi, non si è mai liberato nessuno! Si, perché siamo tutti quanti ancora qui a lamentarci: "a dire male di tizio, caio e sempronio", a sostenere che il "mio metodo è migliore del tuo", che "pinco pallino non ha capito nulla e continua a far danni", quando una certa presa di consapevolezza, e ancora più di coscienza, dovrebbe portare ad una maggiore accettazione delle diversità altrui, ma soprattutto ad una tanto paventata integrazione, che ad oggi non c'è. Il fatto che ci sia una maggiore conoscenza del fenomeno, non significa che ci condurrà anche ad una maggiore probabilità di riuscita nel proprio intento di liberazione. La conoscenza è del tutto inutile se non viene applicata ad un solo ed esclusivo lavoro interiore, quando invece, purtroppo, in certi ambienti si tende sempre a richiamare la massa, che non volendo lavorare su di sé, preferisce delegare all'altro questa responsabilità, magari non prima di averlo pagato profumatamente per raggiungere dei miracoli che mai otterrà in cambio, quando ognuno dovrebbe capire che è solo il "miracolo di sé stesso." Del resto, viviamo tutti quanti su questo piccolo pianeta, umani ed alieni, e materialmente, con il vostro piccolo e fragile corpo, pensate veramente di potervi liberare così, dal nulla, facendo una seduta pseudo-ipnotica, o mettendovi in una certa posizione praticando un po' di ridicolo Yoga? La vera ed ultima liberazione (o sarebbe meglio parlare di "cambiamento"), è bene che lo comprendiate, non è su questo piano fisico ma energetico, e, prima arriveremo a comprendere questo aspetto cruciale, forse, potremmo almeno sperare di raggiungere l'uscita da questo interminabile tunnel (che per inciso abbiamo creato, - e poi alimentato -, da soli).

Commenti

Post popolari in questo blog

"Le Eclissi di Luna e la stupidità della New Age" di Federico Bellini

Venerdì 27 luglio 2018, è arrivato, dopo tanta attesa, il fatidico giorno dell'Eclissi di Luna. Non solo è stata l'Eclissi più lunga di questo secolo (un'ora e 43 minuti), ma oltre a colorarsi di rosso, ad accompagnarla a distanza ravvicinata, c'era persino il pianeta Marte, accanto a lei in un uno speciale abbraccio che gli esperti chiamano congiunzione. Il pianeta rosso è apparso più grande nel cielo, circa il 10% in più, come non lo si vedeva da 15 anni, per la cosiddetta grande opposizione del 2018. (Marte si trova, cioè, nella posizione esattamente opposta al Sole rispetto alla Terra e il 31 luglio, sarà alla minima distanza dal nostro Pianeta, pari a 57.590.630 chilometri). Ebbene, in quei giorni è stato un continuo di persone che mi chiedevano cosa pensassi di questo eccezionale evento astronomico, specie dopo le tante amene attività spiritualoidi che i soliti buontemponi hanno deciso di organizzare per questa serata. Se vi ricordate, il 21 agosto 2017, fu la vo…

"Franco Battiato: mi sono Reincarnato e ricordo le mie Vite Passate"

Da dove nasce l’esigenza di realizzare un film sulla morte? E’ un tema al quale mi dedico oramai da molto tempo, da quando nel 1979 ho cominciato a interessarmi alla spiritualità e alla meditazione. Con la meditazione ho imparato che chiudendo gli occhi ed escludendo tutto il mondo esterno si inizia a vedere sul serio, a vivere sul serio. Ho potuto approfondire la concezione buddista della morte in un mio viaggio a Kathmandu, dove ho avuto la fortuna di poter a lungo dialogare con il Lama Kanghser, Lama Monlam e il Lama Geshe Jampa Gelek. Il mio documentario è il risultato delle loro riflessioni e del loro credo, dell’illuminazione e del “nirvana”, inteso come fine ultimo della vita e cioè cessazione del dolore. Le loro riflessioni sono poi messe a confronto con quelle del teologo Guidalberto Bormolini che ci ricorda come anche san Francesco definiva la morte “sorella” e che san Carlo Borromeo si fosse fatto dipingere una tela in cui la morte veniva rappresentata non con la tradizional…

"Intervista 'Aliena' con Federico Bellini"

Le sue esperienze “Aliene” iniziate alla fine del 2008 rimasero sconosciute fino al 2011 quando divennero di dominio pubblico in seguito alla sua partecipazione alla trasmissione televisiva “Mistero” di Italia1. Seguì poi un lungo periodo di silenzio rotto adesso da una sua riproposizione al grande pubblico attraverso la divulgazione del suo pensiero per mezzo del suo seguitissimo blog “Coscienza Aliena” e della sua nuova casa editrice. Perché non ha voluto far conoscere subito a tutti la sua esperienza? Quali sono stati i motivi che l’hanno indotta, dopo l’apparizione in Tv, ad evitare di farsi coinvolgere nelle cronache dei media, e poi di recente a ripresentarsi all’opinione pubblica attraverso i canali mediatici? È stata la necessità di isolarmi dopo aver scatenato un così vasto clamore mediatico, del tutto inatteso. In realtà l’obbiettivo della mia partecipazione alla puntata di “Mistero” del 4 gennaio 2011, dedicata interamente alla mia vicenda ‘extraterrestre’, era stata da me p…

"Meditazione dell'Eclissi di Sole... il ritorno dei Mattacchioni!" di Federico Bellini

Vi ricordate lo scorso anno quel bombardamento mediatico sulla famosa Eclissi di Sole che si svolse il 21 agosto (2017)? Ebbene, dato che anche quest'anno, l'11 agosto, ce ne sarà un'altra (sempre di Sole e parziale), i soliti mattacchioni dello scorso anno si sono fatti vivi di nuovo, cercando di organizzare un nuovo evento meditativo a livello mondiale. Il Signor Cobra & Company (un nome che è tutto un programma), si è rifatto vivo sostenendo che il prossimo 11 agosto si svolgerà un Eclissi di Sole che avrà il suo massimo alle ore 11:11 (che coincidenza!) istruendo tutti i suoi adepti che a Roma, Londra, New York e Tokyo, a seconda del diverso fuso orario, nel magico momento, dovranno essere connessi per (e cito le sue testuali parole): "Usare l’evento dell’eclissi solare dell 11 Agosto per creare un portale attraverso il quale unificare le nostre coscienza e illuminare il campo energetico intorno al Pianeta." Ora, l'11 agosto ci sarà si, un Eclissi di …