"Un Cuore tra le Stelle" di Federico Bellini


Ognuno dentro di noi è composto da un intestino, una milza, un pancreas, un fegato, due polmoni, un cuore, un sistema linfatico, nervoso o venoso che fa circolare litri di sangue in tutto il corpo, ovvero, da un mondo interiore che ci permette di regolamentare le funzioni del nostro contenitore e di mantenerlo in vita, un mondo che ognuno di noi, però, non ha mai visto con i proprio occhi. Qualunque essere vivente di questo pianeta è proprietario dalla nascita di un cuore pulsante, un cuore che ci permette di vivere ma che nessuno, però, è riuscito mai a vedere con i suoi occhi, nemmeno a toccarlo, perché possiamo farlo solo esternamente e a pochi centimetri di distanza quando ne osserviamo il battito sulla pelle esterna del petto. Un cuore è vero, tangibile, si trova dentro di noi, eppure vivremo una vita senza poterlo mai raggiungere. Questo significa che non tutto ciò che esiste o che consideriamo reale sia necessariamente visibile, perché per quanto noi stessi siamo padroni (legittimi o meno) del nostro Corpo, nessuno è in grado di spiegare come realmente è fatto al suo interno, nessuno è in grado di mostrare cosa si trova dentro di Sé. Vero che la scienza medica ci ha permesso di poter vedere e capire come sia fatto l’interno del corpo umano, ma resta pur sempre una spiegazione sui generis, riferita all’umanità intera, ciò che realmente ognuno di noi porta interiormente è del tutto personale ed ogni cellula del nostro corpo è diversa da quella di un altro nostro simile, anche se le componenti che lo formano hanno tutte la stessa origine. Che si parli di Uomo, Alieno ma anche di pianeti, tutto ha avuto inizio dalle Stelle, perché gli elementi che ci compongono sono da loro generati. Tra noi ed una Stella non c’è differenza alcuna perché siamo composti della stessa sostanza, degli stessi elementi fondamentali su cui tutto l’Universo si è formato. Noi siamo effettivamente Figli delle Stelle, ciò di cui siamo formati proviene da chissà quale supernova esplosa miliardi di anni fa in modo violento e magnificamente terrificante, eppure nessuno di noi ha mai visto o esplorato l’interno di quella stella e dalla quale abbiamo comunque avuto origine. Per questo motivo è nato questo saggio, dedicato a coloro che credono di aver capito o scoperto tutto, sull’Uomo, sulla vita, sull’intero Universo, perché in realtà è solo la manifestazione di un ego utopico dove la stupidità di una intelligenza viziata dai propri dogmi, non avrà altro errore che generare ulteriori errori. Riflettete, tutti quanti, quando la prossima volta che, distesi su di una spiaggia sotto un sole caldo ed estivo, osserverete il vostro petto mentre si abbronza e il movimento del battito del cuore sulla sottile pelle, ricordate che provenite da chissà quale stella estinta tanto tempo fa e che avete un cuore che vi mantiene vivi e che non avrete mai il privilegio di osservare con i vostri occhi; eppure, al tempo stesso, sarete comunque la prova vivente della loro e vostra esistenza.

Commenti

Post popolari in questo blog

"Il Cammino del Viandante", il nuovo Libro-Corso di Federico Bellini

"Materia, Nebulose, Stelle, Pianeti" di Federico Bellini

"L'Universo" di Federico Bellini

"La Mente e l'Ordine" di Federico Bellini