"Il Risvegliato è colui che non ha paura più di nulla" di Federico Bellini

"Il Risvegliato è colui che non ha paura più di nulla" di Federico Bellini

"Chi è il Risvegliato?" 
Il Risvegliato è colui che non ha paura più di nulla.

"E da dove veniamo?" 
Da quel nulla del quale il Risvegliato non ha più paura.

"Il nulla però mi sa di morte, vera morte, quella della coscienza del Sé, mi ricorda il Nulla endiano."
Infatti, hai paura della paura. Solo quando non avrai più paura capirai che cosa è il Nulla. Ogni volta la storia si ripete all'infinito, ma per farlo, riparte dal Nulla.

"Si ma se riparte vuol dire che sto nulla è in difetto."
Fai una cosa, prendi due recipienti identici con il tappo. Uno lascialo vuoto mentre l'altro riempilo con oggetti o sostanze di una certa consistenza sin quasi all'orlo, poi mettili davanti a te e osservali per un po'. Poi mi dirai quale sia quello veramente 'vuoto'...

"Il recipiente pieno (ci ho messo un po' di tutto, frutta, una biro, un cucchiaino e un po' di cose che c'erano sul tavolo) mi faceva simpatia, la frutta era invitante, la biro mi evocava moltissimi ricordi, il cucchiao brillava... quello vuoto mi faceva un po' pena, dentro di lui solo una miscela di azoto e ossigeno, mi guardava speranzoso di essere riempito anche lui con cose colorate e divertenti. Si, il vuoto ha il fascino del foglio bianco che aspetta di essere riempito, ecco."
Ti sei fermata solo all'apparenza. Quello pieno ti ha colpito con la sua simpatia fatta di cose, forme, colori, di illusioni insomma, quello vuoto ti ha fatto pena in quanto vuoto, ma oltre quel vuoto non sei andata. Magari avresti notato che potevi osservare oltre e chissà, dietro e oltre quei contorni vuoti, avresti potuto vedere in fondo anche una finestra e un panorama, il cielo, l'infinito... Il vuoto non è mai vuoto, e il nulla è molto più pieno delle stesse illusioni. Non c'è separazione, è solo la nostra Mente che lo fa, perché è istruita, e di conseguenza manipolata a credere ad un qualcosa. Noi siamo fatti di vuoto, gli Atomi di cui siamo composti, al centro ruotano intorno ad un punto di vuoto, ed è lì che si poggia tutta la nostra esperienza illusoria, in quel punto che noi chiamiamo Spirito e che rende ogni cosa colma, piena, viva. Ed oltre quel vuoto, nell'infinito che inizialmente non sei stata in grado di vedere, che si trova l'eternità della vita. Noi siamo dentro quel vuoto, il nostro Universo lo è, ma oltre si trova l'infinito, come in questa foto, opera, guarda caso di un architetto giapponese...

"Il Risvegliato è colui che non ha paura più di nulla" di Federico Bellini
(Nelle immagini un'opera di Ryue Nishizawa)

Commenti

Post popolari in questo blog

"La figura dell'Angelo? Un grandioso bluff!" di Federico Bellini

"Il Sole è un portale dimensionale..." di Federico Bellini

"Il Cammino del Viandante", il nuovo Libro-Corso di Federico Bellini

"Le Civiltà Aliene Extraterrestri" di Federico Bellini