"Annuncio ufficialmente che mi ritiro dalle scene..." di Federico Bellini

"Annuncio ufficialmente che mi ritiro dalle scene..." di Federico Bellini

Come vi ho più volte scritto, ricevo ogni settimana centinaia di messaggi tra i quali si distinguono gli "offensivi" e gli "elogiativi". Tra gli "offensivi" un messaggio tipo è questo:

"Mamma mia, tagliati la barba! Ma come fai con la tua ragazza? ma stai copiando qualche guru da quattro soldi? Ogni tanto guardo la tua ipnosi liberatoria con Malanga, è credibile come Stanlio e Olio! vedo che frequenti su Facebook un sacco di Massoni ''NON DICHIARATI'', Massoni nascosti!! io so che sono Massoni però tu non lo sai, a parte (nome omesso) e le sue Mega rogne! Buona giornata! hai una grande intuizione LOL! Altro che uomo primo, per fare un uomo vero c'è ne vogliono 3 di te!"

Tra gli "elogiativi" un messaggio tipo è questo:

"Carissimo Federico, ti seguo da moltissimi anni e specialmente in questi ultimi tempi, dopo aver letto i tuoi libri e quelli della tua casa editrice, e aver visto e ascoltato più volte i video delle tue conferenze su Youtube, alla fine ho trovato il coraggio di scriverti, sapendo che sei super-impegnatissimo, per dimostrarti tutto il mio affetto e la mia grandissima stima. Ce ne vorrebbero tanti di Federico Bellini come te nel mondo per portare sempre più Coscienza e nuova speranza. Grazie infinite!"

Ora... forse adesso capite perché ogni tanto mi ritrovo a scrivere quei post dove cerco di rimettere in riga un po' le persone, onde evitare di ritrovarmi ogni settimana a fronteggiare frotte di persone di una e l'altra fazione. Tra gli "offensivi" non posso fare molto, se non bannarli, a meno che non ci pensino da soli, tra i secondi, gli "elogiativi" va tutto il mio affetto e il mio ringraziamento, ma sappiate che avervi già tra le mia amicizie e sapere che il mio lavoro vi è in qualche modo di aiuto, mi conforta già abbastanza.

Detto questo, vi annuncio ufficialmente che mi ritiro dalle scene pubbliche, nel senso che non farò più conferenze, seminari, incontri o appuntamenti dal vivo. Proseguirò il mio lavoro in qualità di editore, scrittore e divulgatore, operando essenzialmente attraverso i miei canali lavorativi (internet, radio, tv, mass-media, ovviamente l'editoria, etc.), centellinando al minimo indispensabile gli incontri di persona, ma restando presente "virtualmente" (e anche di più) come fatto sino ad oggi, anche qui su FB. Sappiate, però, che risponderò soltanto agli amici, i collaboratori e le persone interessate a lavorare con me, a quanti desiderano informarsi seriamente e lavorare su di sé; a tutti gli altri sarà riservato il "cestino".

Vi sono eternamente riconoscente per farmi comprendere quanto sia concreta una dualità (fittizia ma presente) e che personalmente sia alla ricerca di "altro" per trascenderla.

Commenti