Passa ai contenuti principali

Post

"40 anni, ma portati bene..." di Federico Bellini

Recentemente, a seguito di una sequela di nomignoli che si protraeva da giorni, sono stato definito un "Bambino Permaloso". Chissà, magari questa persona avrà anche ragione a definirmi così, però vorrei far notare che questo mio atteggiamento non nasce per caso. Ebbene, ho appena superato la soglia dei miei primi 40 anni, a cui se togliamo gli anni dell'infanzia, quelli passati dentro la scuola, ad ammazzarmi dalle seghe, e poi a cercare me stesso, capirete che il Federico che adesso conoscete non è che sia emerso da questo caos da molto tempo. Se inoltre consideriamo che non so quanto ancora mi resta da vivere, se altri 40 anni, oppure 50 o persino 60, e che andrò comunque invecchiando con tutti i miei acciacchi e malanni (non certo ringiovanendo, e per quanto ne so potrei anche diventare un rimbambito!), o forse vivrò anche meno, penso che questa soglia dei 40 anni mi metta anche nella condizione, da adesso in poi, di dire e fare cosa voglio, anche il "Bambino Per…
Post recenti

"Essere Niente" - Seminario Esperienziale di Federico Bellini a Padova

Domenica 24 giugno 2018, ore 10 - 19 Mejaniga di Cadoneghe - Padova
Ritornare ad Essere Sé Stessi, riscoprire di Essere Niente. Questo è il succo di una serie di Seminari Esperienziali tenuti da Federico Heyoka Bellini in varie città italiane durante l’intero anno 2018. Il Seminario si suddivide in 7 vie esperienziali differenti che saranno affrontate durante il corso della giornata. Per ogni Via sarà come vivere all’interno di un vero e proprio viaggio sciamanico che ci condurrà alla comprensione tangibile dell’illusione, notoriamente chiamata Matrix, arrivando, così, non solo a toccarla con mano ma a vederla all’opera, e di conseguenza comprenderla e modificarla. (Per un ulteriore approfondimento si consiglia una attenta lettura a questo link https://www.risvegliocomune.com/filosofia-heyoka)
La Via del Suono La Via della Visione La Via della Parola La Via del Pensiero La Via della Meditazione La Via della Sessualità La Via del Gioco
In questo appuntamento di un solo giorno che si svolgerà vic…

Le Consulenze di Federico Bellini, prenota una sessione!

Federico Bellini tiene Consulenze via Skype, di cui si ricorda la natura intensiva del lavoro svolto, e dove verranno forniti tutta una serie di strumenti per conoscere sé stessi, esercizi da svolgere a casa e nel quotidiano. Ad ogni appuntamento, pertanto, sarà come vivere all’interno di un vero e proprio viaggio sciamanico che ci condurrà alla comprensione tangibile dell’illusione, notoriamente chiamata Matrix, arrivando, così, non solo a toccarla con mano ma a vederla all’opera e superarla. La prima consulenza è gratuita. Sarà conoscitiva e permetterà di valutare se proseguire con altri consulti, i quali, se necessari, saranno concordati direttamente con la persona interessata.
Dal martedì al Venerdì, in orario 15:00 - 19:00 Su richiesta anche 21:00 - 23:00
Per prenotare è possibile scrivere al contatto WhatsApp 333 1773995 (no chiamate), oppure all'email: risvegliocomune@gmail.com

"Federico Bellini è in edicola nel numero di maggio della rivista XTimes!"

Federico Bellini è nuovamente in edicola con uno spiazzante articolo, "I Carnefici", nel numero di maggio della rivista XTimes. E' disponibile anche la versione in pdf sul sito: https://www.ezpress.it
"Quando mi è stato chiesto di scrivere questo articolo, ovvero di descrivere l’influenza che tali Entità manifestano ogni giorno nel Mondo, sono rimasto un attimo disorientato, perché conoscendo la vastità, l’immensità delle loro operazioni che costantemente perpetrano a più livelli all’interno del Genere Umano, non solo nel nostro quotidiano, ma sin dalla nostra comparsa nei grandi cicli senzienti del Cosmo, ammetto che non sapevo da dove cominciare. Gli esempi che potrei farvi non potrebbero essere racchiusi in alcun articolo, in nessuna rivista o libro, enciclopedia, film o serie TV, perché la quantità è tale da riempire, ipoteticamente la stessa distanza che intercorre tra la nostra Galassia e quella di Andromeda: anni luce! Sia che si parli di Lager o Gulag, le dit…

"In principio era l'Androgino..." di Federico Bellini

Il mito di Aristofane (o mito dell'Androgino) è presente nel celebre dialogo platonico “Simposio”, che si propone di trattare l'immortale tema dell'amore. Dopo l'esposizione di Fedro, Pausania ed Erissimaco, inizia a parlare Aristofane, il famoso poeta comico, che sceglie il mito come veicolo della sua opinione su Eros. Tempo addietro - espone il poeta - non esistevano, come adesso, soltanto due sessi (il maschile e il femminile), bensì tre, tra cui, oltre a quelli già citati, il Sesso Androgino, proprio di esseri che avevano in comune caratteristiche, sia maschili che femminili. In quel tempo, tutti gli esseri umani avevano due teste, quattro braccia, quattro mani, quattro gambe e due organi sessuali ed erano tondi. Per via della loro potenza, gli esseri umani, però, erano superbi e tentarono la scalata all'Olimpo per spodestare gli Dèi, ma Zeus, che non poteva accettare un simile oltraggio, decise di intervenire e divise, a colpi di saetta, gli aggressori. «Final…

"Sette Rishi per Sette Pleiadi" di Federico Bellini

Nell’industria cinematografica, tanti sono i film che nel proprio titolo menzionano il numero Sette, da: Sette Anime, Sette minuti dopo la mezzanotte, Sette orchidee macchiate di rosso, Settembre, Seven, Seven swords, Sette anni in Tibet, Sette opere di misericordia, Settimo Cielo, I Magnifici Sette, I Sette Samurai, Seven Sisters, etc. Ma uno in particolare menzionerò all’interno di questo studio, “Sette spose per Sette fratelli” (Seven Brides for Seven Brothers), un film del 1954 diretto da Stanley Donen. La trama di per sé alquanto semplice, racchiude però dei significati nascosti e reconditi di ben altra levatura. La vicenda si svolge sulle montagne di un villaggio dell’Oregon, attorno al 1850, dove vivono i Sette fratelli Pontipee: Adamo, Beniamino, Caleb, Daniele, Efraim, Filidoro e Gedeone (tutti nomi che sono già un programma); sono giovani e scapoli, preoccupati a spaccar legna e menar le mani che non di mettere la testa a posto e trovar moglie. Adamo, il fratello maggiore e …

"Le morti misteriose della 'vera' Twin Peaks"

Le vicende di Twin Peaks e dell’agente Dale Cooper sono tornate sullo schermo domenica 21 maggio 2017 dopo oltre 25 anni di assenza. I protagonisti, molti dei quali interpretati dagli stessi attori che nel 1990 hanno portato la serie televisiva al successo, sono tornati, quindi, negli stessi luoghi da cui tutto è iniziato con il misterioso omicidio della giovane reginetta della città, Laura Palmer. Eppure, non tutti sanno che a Snoqualmie, il villaggio in cui è stata girata la serie con le sue caratteristiche cascate e le casette in legno, molti anni fa è stato davvero teatro di un terribile crimine. Siamo nel 1999, nove anni dopo il lancio dell’episodio pilota di Twin Peaks. L’allora 39enne Dayva Cross vive con la moglie e le tre figlie di lei in una sconnessa casa di campagna. Il 6 marzo 1999 l’uomo accoltella e uccide la moglie 37enne, Anouchka Baldwin, e due delle figlie adottive, Amanda Baldwin (15 anni) e and Salome Holle (18 anni). La terza figlia di Anouchka, Mellissa Baldwin,…